Trattamenti Laser

I trattamenti laser, sono utilizzati in ambito medico-chirurgico da diversi anni. Nel campo della Medicina e Chirurgia Estetica correggono difetti che vanno dalla ipertricosi, discromie cutanee, teleangectasie, elastosi del viso, cicatrici, rimozione tatuaggi, alle neoformazioni cutanee. Sfruttano il principio dell’assorbimento di energia di una determinata lunghezza d’onda da parte di un pigmento (bersaglio) che puo’ essere per l’appunto il tatuaggio, pelo o la “macchia cutanea”, che viene danneggiato (fototermolisi selettiva). I laser differiscono per la lunghezza d’onda e di conseguenza non esiste un singolo laser capace di trattare tutti gli inestetismi. Oggi la tecnologia è venuta in contro al medico, mettendo a disposizione delle “piattaforme” laser. Cioè consentono di avere una singola consolle dotata di diverse “fruste” a differente lunghezza d’onda, (= diversi laser). Ogni inestetismo richiede una lunghezza d‘onda appropriata (un laser) e con il corretto settaggio dei parametri, i laser utilizzati in modo non corretto possono determinare danni di rilievo, per questo bisogna scegliere un medico qualificato, che illustri i possibili vantaggi, risultati e gli effetti collaterali.